Slovenia / Croazia

Orologio solare a Tribano (Croazia)

Nei pressi di Buie in Istria, sulla strada verso Grisignana, la chiesa di Tribano portava i segni di un’antica meridiana; il parroco di Buie don Jovenale ha voluto che venisse rimessa  a nuovo ma in nobile pietra.
Venni chiamato per i calcoli; per le scritte mi raccomandai per le scritte in latino, visto il significato religioso del sito, trattandosi del campanile di un edificio di culto cattolico. Siccome invece sembrerebbe che negli uffici a suo tempo venissero reperiti dei documenti in antico carattere glagolitico, venne incisa sulla pietra della meridiana una scritta in questo carattere vetero-slavo.
All’inaugurazione intervenì per benedire l’opera il vescovo di Parenzo.

Published: 30. 06. 2014

Casino dei Nobili, Pirano

La splendida cittadina istro-veneta di Pirano ha coltivato nei secoli una passione per gli orologi solari come regolatori dei numerosi orologi meccanici. L’edificio che si affaccia sulla bellissima piazza tartini, denominato “Galleria”  in quanto adibito in periodo jugoslavo a mostre d’arte, ma conosciuto in precedenza come “Casino dei Nobili” serviva probabilmente a dare accoglienza alle riunioni dei maggiorenti locali nel periodo austriaco.

La deliziosa e semplice architettura di questo edificio purtroppo è priva di un padre: è infatti del tutto sconosciuto il suo progettista. Se la meridiana del Duomo di Pirano, anche per certe analogie con la meridiana presente nel cortile interno dell’Ospedale Maggiore di Trieste, può essere attribuita all’ing. Giuseppe Giuliuzzi, funzionario responsabile delle fabbriche del Comune negli ultimi decenni dell’800, altrettanto si potrebbe fare con le due meridiane sicuramente presenti sulle due pareti più visibili del “Casino dei Nobili”. L’Amministrazione Comunale di Pirano ha dimostrato sensibilità e accortezza nel voler recuperate queste due meridiane, ora perfettamente funzionanti e visibili dalla centralissima piazza Tartini.

Published: 17. 06. 2014

Roditti – Casa Penko – Nagy

sunrodik 010L’ingegnere sloveno Matej Nagy di Rodik-Roditti (frazione di Kosina-Cosina) ha voluto un orologio sulla sua casa, al n. 78, sulla parete orientata fortemente a Ovest.
Anche lui , al posto del motto, ha preferito una citazione di un testo antico , in cui viene nominata la stazione di Rundictes su di una via a quei tempi molto frequentata. Il motivo per cui poteva essere così importante Rodik-Roditti? E’ possibile che l’importanza della località dipendesse dalla fonte di acqua che sgorga sotto il monte soprastante e che tuttora viene raccolta in una grande cisterna.
sunrodik 004

sunrodik 002_MATEJ_RODITTI

IMG_1730

Published: 16. 06. 2014

Punta Madonna Pirano – Istria

nasuti2Pirano, la bellissima cittadina istro-veneta, attualmente in territorio sloveno, è una delle poche città istriane dotata di un certo numero di meridiane.
Uno degli edifici storici, sulla punta “Madonna”, affacciato sull’ampio vallone noto per le sue storiche saline, è stato recentemente restaurato.
Il sig. Nasuti è un italiano, esperto di ristorazione, che vive a Monaco di Baviera.
Un orologio solare dotato di soli punti orari tracciato, forse, in epoca precedente alla seconda guerra mondiale, correva il grosso rischio di scomparire del tutto …
nasuti1Si sarebbe così smarrito un oggetto tracciato da un privato, sicuramente sotto lo stimolo di voler dotare l’edificio di un punto distintivo riservato sino allora ai soli edifici pubblici, religiosi e non, esistenti nella cittadina.
Ora solare vera locale

Pirano (Istria) Punta Madonna

Published: 28. 05. 2014

Duomo di S.Giorgio a Pirano (Istria) parete a SSW

pirano1Il sito, soprelevato sul mare per un singolare effetto di erosione quasi verticale, si riconosce, con immediatezza, come quello che consentiva l’accensione di una “pira” per la facilità dei naviganti, utilizzo che si ritrova, probabilmente, nello stesso nome della città.
Il Duomo di S. Giorgio, testimone nei secoli della vita quotidiana della cittadina istriana domina, oltre che sul mare anche sulla bellissima e centrale piazza Tartini, noto musicista del ‘700.
Non e’ escluso che durante i lavori del 1882 eseguiti dall’ingegnere triestino, di famiglia ticinese, Giovanni Righetti, venisse disegnata questa meridiana, sicuramente funzionale alla sincronizzazione dell’orologio meccanico (*).
pirano2Il tracciato, scomparso sul riquadro nel lungo periodo di disuso, non ha presentato problemi nel ricalcolo data la lunghezza dello stilo perfettamente conservato: il riquadro, cosi dimensionato, poteva accogliere nient’altro che le linee orarie senza alcun riferimento a linee di declinazione.

Un’esperienza estremamente suggestiva per lo gnomonista sia per la posizione dominante sulla cittadina e sulla costa istriana ma anche per il contatto con lo spirito genuinamente evangelico di Oce Bojan, il parroco generosamente dedito ad una comunità di disabili.

(*)L’orologio meccanico ha una sua storia autonoma: risale al 1802 rinnovato nel 1887.

Ora solare vera locale; orientamento debolmente occidentale; linee orarie

Published: 20. 05. 2014